Alzheimer, cause, sintomi, diagnosi e cure Quello che occorre sapere

Alzheimer, cause, sintomi, diagnosi e cure Quello che occorre sapere

La malattia di Alzheimer è la forma più comune di demenza degenerativa. La malattia in Italia colpisce circa 600 mila persone e rappresenta un costo di 11 miliardi di euro per l’assistenza, di cui il 73{c8fd8305821bafa11d0454614117a16bc861cc0283585dd03a411eb873b58ecd} è a carico delle famiglie. Le cause del morbo di Alzheimer sono ancora in gran parte sconosciute. Oggi non esistono farmaci in grado di fermare e far regredire la malattia e tutti i trattamenti disponibili puntano a contenere i sintomi. Il 21 settembre si celebra la giornata mondiale contro l’Alzheimer: ecco quello che occorre sapere sulla malattia con la consulenza del professor Marco Trabucchi, presidente dell’Associazione italiana di Psicogeriatria.

di Cristina Marrone

 

Che cosa è

La demenza si Alzheimer è la forma più comune di demenza degenerativa, uno stato provocato da una alterazione delle funzioni cerebrali che implica serie difficoltà per il paziente nel condurre normali attività quotidiane. Il morbo di Alzheimer ha spesso un esordio subdolo: le persone cominciano a dimenticare alcune cose fino al punto in cui arrivano a non riconoscere più nemmeno i familiari e hanno bisogno di aiuto anche nelle attività più semplici


I dati

I numeri dell’Alzheimer e delle demenze in generale sono davvero poco confortanti. Il continuo aumento della patologia è legato all’allungamento della vita a livello globale. La malattia colpisce circa il 5{c8fd8305821bafa11d0454614117a16bc861cc0283585dd03a411eb873b58ecd} delle persone con più di 60 anni. Si stima che a livello mondiale ci siano 46,8 milioni di persone affette da una forma di demenza (in Italia oltre un milione e 200 mila) e i numeri parlano di 10milioni di nuovi soggetti interessati ogni anno: uno ogni tre secondi. Le cifre sono destinate quasi a raddoppiare ogni 20 anni, fino a raggiungere 74,7 milioni nel 2030 e 131 milioni nel 2050. Il costo globale della demenza è destinato a raggiungere i 1000 miliardi di dollari nel 2018 e il 58{c8fd8305821bafa11d0454614117a16bc861cc0283585dd03a411eb873b58ecd} di persone con demenza vive attualmente in Paesi con reddito medio basso (fonte: World Alzheimer Report 2015). Per quanto riguarda invece solo la malattia di Alzheimer, secondo gli ultimi dati Censis 2016, gli italiani che soffrono di questo tipo di demenza sono sempre di più: 600 mila rispetto ai 520 mila del 2006. E a crescere è anche l’età media, pari oggi 78,8 anni rispetto ai 77,8 anni del 2006. (leggi tutto)

× Come possiamo aiutarti?