Autismo e Alzheimer: in aiuto delle terapie arrivano gli asinelli

Autismo e Alzheimer: in aiuto delle terapie arrivano gli asinelli

Al Fatebenefratelli di Genzano (Roma) il primo esperimento di onoterapia in Italia

Non solo cani e gatti, come accade con la pet therapy, o cavalli, come accade con l’ippoterapia: secondo i medici dell’ospedale Fatebenefratelli di Genzano un altro animale ideale per dar vita a una terapia comportamentale che affianchi gli usuali trattamenti farmacologici nei pazienti autistici e affetti da demenza è l’asino: grazie alle sue principali doti caratteriali – è infatti noto per essere mansueto, calmo e addomesticabile – l’asino è in grado di migliorare le capacità comunicative e di socializzazione e di aumentare l’autostima di questi pazienti. (leggi tutto)

× Come possiamo aiutarti?