Genitori elicottero: troppe attenzioni mettono a rischio l’emotività dei figli

Genitori elicottero: troppe attenzioni mettono a rischio l’emotività dei figli

Secondo un nuovo studio, l’atteggiamento dei cosiddetti “genitori elicottero”, troppo protettivi con i figli, potrebbe compromettere le capacità dei bambini di gestire le emozioni, con effetti negativi anche sulle loro prestazioni scolastiche

CONTROLLO e protezione. Sono queste le caratteristiche principali dei cosiddetti ‘genitori elicottero’. Un modo di dire diffuso nel mondo anglosassone per indicare i genitori iper-apprensivi, talmente vicini e presenti in ogni momento della vita dei propri figli da comprometterne, paradossalmente, lo sviluppo emotivo e la capacità di affrontare situazioni stressanti. Infatti, secondo un nuovo studio di un team di ricerca internazionale, pubblicato sulla rivista Developmental Psychology, i genitori elicottero metterebbero a rischio lo sviluppo delle capacità di controllo emotive e comportamentali dei propri figli, con effetti negativi a lungo termine anche sulle prestazioni scolastiche.

• LO STUDIO
Lo studio ha seguito un gruppo di 422 bambini per otto anni, svolgendo alcuni esperimenti precisamente quando i piccoli avevano due, cinque e dieci anni di età. Nel primo esperimento i ricercatori hanno invitato i bambini, che avevano due anni, e le loro madri a giocare insieme, per valutare fino a che punto il genitore fosse protettivo e tenesse sotto controllo il figlio. Una volta raggiunti i 5 anni di età, sono state messe alla prova le reazioni dei piccoli con alcuni test mirati, analizzandone ad esempio le reazioni quando ricevevano una porzione “ingiusta” di dolce e misurando le loro capacità di risolvere un indovinello a tempo. Quando i bambini hanno raggiunto i cinque e i dieci anni di età, i ricercatori hanno chiesto agli insegnanti di valutare le prestazioni scolastiche e di riferire se avessero o meno notato nei bambini disturbi come depressione, ansia o solitudine. (leggi tutto)

× Come possiamo aiutarti?