L’importanza del sonno dei bambini… nella qualità di vita dei genitori

L’importanza del sonno dei bambini… nella qualità di vita dei genitori

E’ un sabato mattina, le 10 circa, e bussano alla porta. Apro e mi trovo davanti una donna un po’ stanca che tiene amorevolmente in braccio la sua cuccioletta imbacuccata che non avrà neanche un anno. Mi conferma di essere Claudia con la piccola Viola di 9 mesi, il papà è andato a parcheggiare e ci raggiungerà quanto prima. Mentre le faccio accomodare arriva il papà carico di passeggino e borsoni, tutto il necessario per avere ogni comfort possibile per la bambina.

Ci accomodiamo nella stanza dei colloqui, loro sprofondano nel divano con la piccola in braccio che presto migrerà verso il tappeto e il cesto dei giochi.

Siamo due genitori felici ma stanchissimi, distrutti…” Conosco questo preambolo, lo conosco perché l’ho sentito uscire dalla bocca di molti genitori e perché è una sensazione che negli anni passati ha fatto parte di me.

Mi parlano a cuore aperto di quanto la loro bambina sia meravigliosa… solo un piccolo particolare che non toglie meraviglia ma forze ed energie per affrontare le giornate sì. Viola si addormenta con difficoltà, ha bisogno di essere cullata a lungo. Fin qui è difficile da sostenere ma si potrebbe andare avanti… il fatto è che la piccola la notte si sveglia dalle 3 alle 6 volte, alcune notti anche ogni ora, a volte si riaddormenta subito mentre altre sembra che non ne voglia proprio sapere.

Francesco e Claudia mi dicono che è una bambina tanto “brava”, vivace, socievole e che sta bene con tutti. Ama uscire e anche quando è a casa gioca tranquillamente. Mi confessano di avere anche letto il famoso libro sull’estinzione graduale ma proprio non ce la fanno a lasciare la loro bambina piangere per farla addormentare da sola (“per fortuna!” penso tra me e me e tiro un sospiro di sollievo). D’altra parte se avessero cercato soluzioni rapide (e purtroppo non indolori in primis per i bambini ma anche per i genitori) non avrebbero richiesto una consulenza ad una psicologa.

La loro storia è simile a quella di Livia e Mauro che hanno un figlio di 3 anni, Nicolò, con difficoltà di addormentamento e risvegli notturni dopo i quali è difficile riprendere il sonno, specialmente quando fa gli incubi. (leggi tutto)

× Come possiamo aiutarti?