Orientamento scolastico

Molti ragazzi alla fine di un ciclo scolastico si trovano a fare i conti con tante domande:

  • “Come faccio a scegliere la scuola superiore?”
  • “Quale università mi conviene frequentare?”
  • “Vorrei fare un certo lavoro, ma mi interessano materie diverse… che faccio?”
  • “Meglio una scuola vicina con i compagni che già conosco o una lontana che sembra migliore?”
  • “Mi piace quella scuola ma non so se sono portato… la scelgo lo stesso?”
  • “E se poi cambiassi idea?”

Non è facile scegliere il proprio percorso di formazione, perché significa iniziare a definire chi siamo e cosa faremo e questo può spaventare. Ancora di più in un periodo storico come questo, nel quale le difficoltà presenti nel mercato del lavoro impongono di compiere delle scelte ragionate e “giuste”.

Si tratta di combinare insieme ciò per cui si è più portati e ciò che più interessa, di ragionare sui propri punti di forza e di debolezza, di saper raccogliere informazioni sul mondo del lavoro e giungere a una decisione. Sapersi orientare significa fare scelte vincenti, assumendo decisioni rispetto alla propria vita e al proprio futuro che siano coerenti con i propri bisogni e aspettative. Quando queste scelte sono prese senza avere un quadro preciso della situazione, perché magari non si è consapevoli delle proprie attitudini o perché non si hanno le idee molto chiare sui propri interessi o sulle possibili alternative tra le quali scegliere, si corre il rischio di ritrovarsi in una situazione che può risultare molto diversa da quella che era stata immaginata. Questo può portare a sentirsi frustrati e insoddisfatti, e a cambiare scuola o facoltà, perdendo così anni di studio. Quando invece c’è una convergenza tra capacità personali, interessi e percorso formativo scelto, si gettano le basi per uno sviluppo personale e professionale ottimale.

Se senti che serve un aiuto per compiere questa scelta, sappi che il nostro centro offre un percorso di orientamento scolastico eun percorso di orientamento universitario e professionale. L’orientamento rappresenta uno strumento prezioso per prevenire la dispersione scolastica e l’abbandono, e per promuovere il successo scolastico, formativo e professionale.

Questi percorsi consistono in colloqui psicologici e test, finalizzati a:

  1. Valutare le proprie attitudini (le aree verso cui si è più portati e quelle in cui invece si hanno abilità meno sviluppate)
  2. Evidenziare gli interessi (cosa attrae di più, quali sono gli interessi personali, scolastici e professionali più sviluppati)
  3. Valutare le strategie di apprendimento (adeguatezza o meno del metodo di studio, presenza di convinzioni funzionali o disfunzionali sull’apprendimento, eventuale presenza di ansia o di interferenze emotive nell’apprendimento, capacità di organizzare il lavoro, motivazione e perseveranza nell’impegno…)
  4. Sviluppare la capacità di auto-orientarsi (saper cercare informazioni, valutarle, porsi domande e cercare soluzioni)
  5. Valutare diversi aspetti della personalità (alcune caratteristiche di personalità possono facilitare o ostacolare determinate attività e influire sul successo scolastico e professionale)
  6. Ragionare insieme sugli elementi emersi dalla valutazione

Alla fine del percorso, verrà consegnato un foglio di profilo con i risultati della valutazione e l’indicazione della scelta finale.