SEMPRE PIÙ ADOLESCENTI RICEVONO UNA DIAGNOSI DI DEPRESSIONE

SEMPRE PIÙ ADOLESCENTI RICEVONO UNA DIAGNOSI DI DEPRESSIONE

LA PERCENTUALE DI GIOVANI, IN FINLANDIA, A CUI È STATA DIAGNOSTICATA LA DEPRESSIONE, ALL’INTERNO DI SERVIZI SPECIALIZZATI, È IN AUMENTO, COME HA MOSTRATO UNO STUDIO BASATO SU UNA VASTA SERIE DI DATI NAZIONALI. UN NUMERO CRESCENTE DI ADOLESCENTI CERCA E OTTIENE AIUTO, MA L’AUMENTO DEL SERVIZIO GRAVA SUI SERVIZI SPECIALIZZATI.

Lo studio è stato condotto dal Research Centre for Child Psychiatry presso l’University of Turku in Finlandia. La percentuale di persone che hanno ricevuto una diagnosi di depressione all’età di 15 anni è aumentata del 53% tra i ragazzi e del 65% tra le ragazze nate tra il 1994 e il 2000, rispetto ai giovani nati tra il 1987 e il 1993.

Tuttavia secondo l’autrice dello studio, la dott.ssa Svetlana Filatova del Research Centre for Child Psychiatry, i risultati non implicano un aumento della depressione tra gli adolescenti.

“I risultati possono molto probabilmente essere spiegati dal fatto che c’è stato un aumento dell’uso del servizio. Un numero crescente di adolescenti depressi viene aiutato nella fase iniziale,e questo è positivo”, afferma Filatova.

Negli ultimi 20 anni c’è stato un aumento dell’uso dei servizi psichiatrici tra gli adolescenti sia in Finlandia che nel mondo.

“L’aumento dell’uso dei servizi può riflettere una migliore identificazione della depressione e un atteggiamento più positivo nei confronti della salute mentale”, continua Filatova.

Esaminando i cambiamenti temporali si identificano le sfide nel settore sanitario.

La conoscenza delle tendenze temporali per la depressione è importante per la prevenzione delle malattie e la pianificazione sanitaria. (leggi tutto)

× Come possiamo aiutarti?