Via Simone Martini, 136

00142 - Roma

0690544890 - 3490501373

per info e appuntamenti

psicoattivamente@gmail.com

la mail sempre attiva

Centro di Psicologia e Psicoterapia

Sindrome da deficit di attenzione e iperattività, ADHD: cos’è e come si manifesta

Pur essendo inquadrata sin dagli inizi del XX secolo tra i disturbi comportamentali dei bambini, la Sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD, acronimo anglosassone di Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder) è stata classificata nel dettaglio soltanto nel 1980, alla terza revisione del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-III), uno degli strumenti maggiormente utilizzati da psichiatri e psicologi per valutare le patologie. La sindrome ADHD è un disturbo complesso scatenato da cause ancora in parte ignote, sia di tipo genetico che ambientale, e si manifesta con una sintomatologia ampia e variegata, abbracciando diversi deficit comportamentali e relazionali. Si stima che nel mondo essa colpisca circa il 5 percento dei bambini, che in una buona parte dei casi (dal 30 al 50 percento) continuerà ad avere i sintomi anche in età adulta; ciò si riflette negativamente sulla qualità della vita, a causa delle difficoltà nell’affermazione sociale e lavorativa che l’ADHD comporta.
 
 
Che cos’è la Sindrome da deficit di attenzione e iperattività
 
La Sindrome da deficit di attenzione e iperattività, come suggerisce il nome, è un disturbo dello sviluppo neurologico tipico dell’età evolutiva, che oltre a interessare la sfera comportamentale presenta anche evidenze a livello anatomico, come ad esempio una riduzione del volume cerebrale, più marcata nella porzione sinistra della corteccia prefrontale. La difficoltà nel mantenere l’attenzione, principalmente nelle mansioni ripetitive e potenzialmente noiose come possono essere i compiti o anche determinati giochi, è una delle caratteristiche principali dell’ADHD, che tuttavia può essere legata anche a un’eccessiva irrequietezza motoria e vocale (iperattività) e/o a una serie di comportamenti impulsivi, che sfociano nell’impazienza e in una condotta poco rispettosa. L’impulsività in particolare è uno dei tratti che perdura anche nell’età adulta, e spesso collima con un’accentuata aggressività. In alcuni casi i sintomi dell’ADHD si attenuano con l’adolescenza, tuttavia in altri possono catalizzare l’abuso di sostanze e comportamenti delinquenziali. (leggi tutto)
 

I SABATI PSICOATTIVI

CORSI DI TRAINING AUTOGENO

FORMAZIONE

× Come possiamo aiutarti?