Terapia di coppia

terapia di coppia

Terapia di coppia

La terapia di coppia è un intervento terapeutico che si pone l’obiettivo di aiutare i membri di una coppia a superare i momenti difficili che incontrano nel loro percorso insieme. Tali difficoltà possono riguardare e si possono manifestare in molti modi diversi: attraverso difficoltà di comprensione reciproca, problemi nella sfera sessuale, divergenze nello stile genitoriale, tradimenti.

I componenti della coppia si scelgono sulla base di profondi bisogni reciproci, e con il passare del tempo tali bisogni possono cambiare, così che l’altro può sembrare non più in grado di rispondere alle proprie esigenze. Inoltre il cambiamento sociale dei ruoli maschile e femminile pone spesso le persone in uno stato di confusione rispetto al proprio ruolo all’interno della coppia. Ci sono poi fasi della vita che pongono la coppia di fronte a bivi che richiedono un aggiustamento ed una nuova contrattazione di ruoli e posizioni nella coppia: la nascita dei figli, la malattia o la perdita dei genitori, difficoltà lavorative..

Può succedere che uno dei due componenti della coppia prima di arrivare a proporre una terapia di coppia, abbia tentato di risolvere la sua difficoltà attraverso una psicoterapia individuale ma, nonostante questa esperienza possa aver prodotto una qualche forma di consapevolezza rispetto alla situazione, non è riuscita a risolvere le problematiche inerenti alla coppia. Altre volte è uno dei due componenti che “porta” l’altro in terapia e ciò può accadere perchè abbia raggiunto una maggiore consapevolezza del disagio o perchè creda, erroneamente, che la “colpa” sia dell’altro. Spesso, infatti, i membri della coppia si trovano incastrati in accuse reciproche rispetto a “di chi è la colpa” ed il passaggio dalla colpa all’idea di responsabilità è fondamentale perchè essa, al contrario della colpa, permette una riparazione. Tale processo non è semplice e lineare ma prevede resistenze e passaggi graduali.

Alcune coppie che iniziano una terapia rivelano di avere una sensazione di malessere che risale a molto tempo prima ma che hanno cercato di minimizzare. Altre volte uno dei due accusa l’altro di non essersi accorto che le cose andavano male da tempo: in realtà la percezione del malessere può essere diverso nei membri della coppia e ciò si concretizza nella difficoltà a chiedere aiuto.

L’inizio di una terapia di coppia prevede una motivazione congiunta, che si costruisce insieme al terapeuta.

Gli obiettivi di una terapia di coppia si possono riassumere nel  fornire ai due partners una nuova chiave di lettura dei comportamenti propri e del partner nei momenti di crisi, e di individuare ed applicare dei cambiamenti che possano ristabilire un nuovo equilibrio e ridare serenità alla coppia. Che le persone stiano abbastanza bene da vivere una vita soddisfacente.

Non sempre si tratta di cambiare, a volte si tratta di cambiare la propria posizione di adulto rispetto ai propri vuoti, che risalgono al passato ed alle relazioni con la famiglia di origine in modo da evitare di mettere all’interno della coppia antichi problemi non risolti. Imparare a tollerare ciò che non si può cambiare, fa parte del lavoro terapeutico.

Benchè le persone cerchino, spesso, di risolvere “ognuno per sè” problemi che riguardano la coppia, dal momento che sono loro due, insieme, che costruiscono quel legame, che è unico, il luogo migliore per lavorare sulla relazione di coppia è proprio la coppia, cioè la presenza in terapia di entrambi i partners.

Silvia Sossi

Se desideri maggiori informazioni sulla terapia di coppia, CONTATTACI