Via Simone Martini, 136

00142 - Roma

0690544890 - 3490501373

per info e appuntamenti

psicoattivamente@gmail.com

la mail sempre attiva

Centro di Psicologia e Psicoterapia

Tra i Muppet arriva Julia, bambina simpatica e allegra (con autismo)

Capelli rossi, occhioni verdi, tanta voglia di giocare. Si chiama Julia, è una bambina di 5 anni ed è il nuovo personaggio di “Sesame Street”, la serie tv americana con protagonisti i Muppet, che in Italia è stata trasmessa su Rai Yo-Yo. Julia, che va a fare compagnia a Elmo, Grover, Abby e agli altri Muppet, non è un personaggio come tanti altri. Per la prima volta, la serie introduce nelle sue storie una bambina affetta da autismo. E Julia è solo una delle novità della campagna sull’autismo lanciata dall’organizzazione non-profit “Sesame workshop”, per spingere tutti «a vedere ciò che di meraviglioso c’è in ogni bambino». Anche nei ragazzi autistici, perché ogni piccolo ha «qualità uniche e talenti, che rendono il mondo un posto interessante». Julia compare sul sito web e nei contenuti che si possono scaricare su tablet e pc, ma “Sesame Workshop” non esclude che, in futuro, possa diventare parte del programma tv. «C’è sempre una possibilità» spiegano al Corriere. Probabilmente, tutto dipende dal successo che la campagna e i suoi contenuti avranno. Sul sito si possono vedere filmati che raccontano le storie di alcuni bambini affetti da autismo in forme di diversa gravità, nonché la quotidianità dei loro genitori e fratelli, alle prese con una vita che ogni giorno li sfida e, a dir loro, anche li premia.

 
Rischio emarginazione

C’è Thomas, che non parla, ma usa l’iPad per comunicare ai genitori e alla maestra quello che prova o vuole fare. E quando va in gita all’acquario si incanta nel buio, davanti alla vasca delle meduse, intrattenendo con loro un dialogo muto che solo loro sono in grado di comprendere. Nei filmati, i Muppet chiacchierano con genitori e bambini. L’obiettivo è promuovere la conoscenza dell’autismo nella società, perché questo non diventi uno stigma, per chi ne è affetto. Secondo una ricerca citata da “Sesame”, “negli Stati Uniti, un bambino ogni 68 soffre di disturbi legati allo spettro autistico. Una percentuale che supera l’incidenza anche di altre malattie come le leucemie infantili, il diabete. In ogni scuola e università vi sono ormai studenti affetti da autismo e per loro il rischio dell’emarginazione e del bullismo è cinque volte più alto. Da qui l’idea di spiegare cos’è l’autismo anche ai bambini più piccoli e dar loro dei consigli per imparare a interagire con i compagni di classe o altri amici affetti da questo disturbo. (leggi tutto)

 

I SABATI PSICOATTIVI

CORSI DI TRAINING AUTOGENO

FORMAZIONE

× Come possiamo aiutarti?