Via Simone Martini, 136

00142 - Roma

0690544890 - 3490501373

per info e appuntamenti

psicoattivamente@gmail.com

la mail sempre attiva

Centro di Psicologia e Psicoterapia

Vacanze, lasciare liberi bambini e ragazzi

D’estate bambini e ragazzi devono essere lasciati liberi di gestire il proprio tempo. Per rigenerarsi dagli impegni scolastici, infatti, hanno bisogno di dormire, riposare, muoversi ma anche annoiarsi. Lo affermano gli esperti dell’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma, che invitano i genitori a mettere da parte ansie e timori e a permettere ai figli di trascorrere un’estate serena. Le regole fondamentali? Approfittare delle vacanze per stabilire o radicare corretti stili di vita, stare all’aria aperta e fare movimento, mangiare in modo sano e regolare. Ecco, nel dettaglio, le principali regole da seguire al mare, in montagna e in città durante le vacanze estive.

 Non pianificare tutte le attività quotidiane dei figli – Lasciare a bambini e ragazzi spazi e tempi vuoti da gestire come vogliono. Lo consiglia la psicologa clinica Cristiana De Ranieri, precisando che: “i giovani arrivano da un periodo super impegnato, da settimane molto organizzate, scandite da ritmi serrati, sia per la scuola sia per le varie attività come gli sport”. Al momento delle vacanze, i genitori “dovrebbero allontanare l’ansia di riempire necessariamente il tempo dei propri figli con qualcosa da fare: dar loro la possibilità di gestirsi con maggiore autonomia, riposare, dormire, fare cose non organizzate, perdere un po’ di tempo in relax, talvolta anche annoiarsi, vuol dire restituirgli una dimensione che non conoscono più. È un tempo ritrovato importante”.

 Viaggi in aereo  – Anche i bambini più piccoli, come i lattanti, possono essere portati in aereo senza problemi, spiega Alberto Villani, responsabile di Pediatria Generale e Malattie infettive, che avverte: “Unica accortezza, far deglutire il bambino (offrendogli latte o acqua) al decollo e all’atterraggio”. (leggi  tutto)

 

I SABATI PSICOATTIVI

CORSI DI TRAINING AUTOGENO

FORMAZIONE

× Come possiamo aiutarti?