Viene dalla Danimarca il metodo per crescere bambini felici

Viene dalla Danimarca il metodo per crescere bambini felici

A LEZIONE di felicità fin da piccoli. Perché è un’arte che si impara da bambini. Genitori sereni e gioisi crescono ragazzini simili a loro. Ed esiste un metodo per capire come ‘insegnegnare’ la leggerezza. Da 40 anni la Danimarca domina il World Happiness Report, la classifica dei paesi più felici delle Nazioni Unite, tanto da diventare oggetto di diversi studi. Jessica Joelle Alexander, una giornalista laureata in psicologia,  e la psicoterapeuta a Iben Dissing Sandahl hanno deciso di scoprire scoprire perché. Sono convinte di aver trovato ‘la ricetta’ di un mondo perfetto: un mix di  empatia, rispetto del valore dell’altro, di lavoro di squadra, di autostima e la fiducia in se stessi, che spiegano nel libro: “Il metodo danese per crescere bambini felici” (Newton Compton Editori- 10 euro).
 

A scuola. “Nelle scuole danesi – spiega Jessica Joelle Alexander – si insegna l’empatia fin dai primi mesi di vita. Ma ci sono altri punti importanti in questo tipo di educazione: il gioco libero e cercano di non nascondere nulla ai figli su tutti gli aspetti della vita, cercando di non esagerare con le lodi. L’obiettivo è premiare sempre lo sforzo del bambino, non il risultato. Lo sforzo continuo dei genitori è quello di trovare i dettagli più positivi in una situazione negativa o di formularla in modo diverso”.
 
Penso positivo. Un comportamento ‘positivo’ ha un influsso diretto sui bambini che apprendono fin da piccoli ad affrontare le situazioni critiche. Niente panico e tranquillità per andare avanti con leggerezza. E la sicurezza di mamma e papà rende i figli equilibrati e sicuri. “Interpretare le situazioni in un determinato modo ha un effetto diretto sull’umore e sulla felicità – aggiunge Alexander – . Bisogna rimodulare ogni cosa con i bambini, non alzare mai le mani per sculacciarli. E’ vietato anche urlare e sgridarli in modo aggressivo. La parola che uso per definire tutto questo è Hygge. ‘Stare insieme in modo accogliente’ è un valore danese”.
 
Niente sculacciate. In Danimarca sono vietati anche schiaffi, sculacciate e qualsiasi tipo di punizioni corporali. “Sono vietati in 49 paesi e tra questi la Francia. La severità e le punizioni allontanano i bimbi dai genitori, interrompono la comunicazione. Creano paura, ansia e nervosismo. I danesi puntano a far capire le regole ai più piccolo”, aggiunge Alexander. (leggi tutto)

× Come possiamo aiutarti?